Adobe, Twitter e i media tradizionali combatteranno contro i deepfake?

Archiviato in NOVITÀ ANALYZES by su 6 November 2019 Commenti

Fonte: aolcdn.com

In il mio nuovo libro Descrivo come i deepfake possano essere applicati in vari campi nei media, ma anche sui social media e sulle piattaforme di discussione, e spiego come i media abbiano avuto tutte le tecniche per mettere in atto le notizie per decenni. Che questo è respinto da molti come una cospirazione, con il pretesto di che ci dovrebbe essere sempre qualcuno tra loro la cui coscienza parlerà, ignora la compartimentazione della conoscenza. Se le aziende dei media e i giornali ricevono le notizie da una fonte 1 e tale fonte è, ad esempio, l'ufficio stampa generale olandese di John de Mol, allora solo una piccola squadra all'interno di tale ANP deve essere a conoscenza di tali operazioni. E anche all'interno di quella squadra, dividere le conoscenze può garantire che solo poche persone debbano conoscere possibili trucchi e inganni.

Sono spesso e seriamente stupito dalla ancora grande fiducia nei media, anche tra i cosiddetti risvegliati. Se la tua prima reazione a una notizia è ancora scioccata o "impressionata", allora non ti sei ancora reso conto di come le persone vengano spinte verso una nuova legislazione più severa con operazioni psicologiche. Le persone hanno il coraggio di parlare di "consapevolezza" e credono abbastanza bene che a volte si sia verificata un'operazione di falsa bandiera, ma questo è tutto molto lontano e certamente non accade nei Paesi Bassi, perché gli olandesi sono affidabili e tutti noi abbiamo persone dotate i media e la politica e molti politici critici a L'Aia. Persone come Jeroen Pauw e Matthijs van Nieuwkerk sono ancora a portata di mano e non vediamo ancora che sono sofisticati gestori della percezione che hanno discussioni per creare l'apparenza della critica e dedurre la possibilità di scoprire quanto sia profondo l'inganno. . Non crediamo ancora che l'opposizione possa essere controllata.

Se, in un'operazione psicologica che tutti sospettano siano notizie false, si tiene una discussione seria, con esperti seri e molta emozione, allora tutti ci crederanno automaticamente. E se ripeti queste notizie su tutte le stazioni radio, su tutti i giornali e tutte le notizie, tutti ne sono convinti. Questo potere di persuasione è rafforzato dal cosiddetto fianco critico di quei media alternativi, tutti silenziosi collettivamente durante le operazioni psicologiche. Mantengono l'attenzione del cosiddetto risveglio ma si concentrano su cose come 911, JFK, l'atterraggio sulla luna e tutti i tipi di altre vecchie notizie o "notizie sulla coscienza"; mantenendo così quelli effettivamente svegli in modalità dormiente per quanto riguarda il gioco (quasi quotidiano) con notizie false prodotte per soddisfare un programma politico. Sia i media che i media alternativi sono lì per mantenere le persone inconsapevoli dei metodi "Wag the Dog" (film di 1997) dei media e del collettivo Truman Show (film di 1998) in cui si svolgono le persone. "Il modo migliore per controllare l'opposizione è guidarla da soli"

Adobe, la società che sviluppa software grafico con cui, ad esempio, i film possono essere modificati, annunciato l'altro ieri collaborare con Twitter e il New York Times. Vogliono introdurre uno standard di autenticità dei contenuti. Nel mio libro ho già annunciato che questo sarebbe arrivato e potrebbe sembrare un'iniziativa fantastica, il che probabilmente significa che le "fabbriche russe di notizie false" non possono più creare video falsi per aiutare Donald Trump a vincere le prossime elezioni, ma Chiunque detenga la chiave di questo standard di autenticità può, in linea di principio, affermare che ogni video proveniente da una "fonte approvata" è autentico e che chiunque si preoccupi di dire che si tratta di notizie false. In effetti; probabilmente vedremo i film falsi necessari nel prossimo periodo per attirare maggiormente l'attenzione sul problema. Possiamo paragonarlo ai falsi siti di notizie progettati deliberatamente, che avrebbero dovuto essere in grado di dire "sembra che esistano siti di notizie false, quindi dobbiamo istituire una sorta di censura del "ministero della verità" su Facebook e sui social media". Questo nuovo standard di autenticità non sarà molto più di questo: una certificazione del ministero della verità George Orwell 1984.

Ora indubbiamente ci saranno di nuovo gli esperti invitati al tavolo di Jeroen Pauw per spiegare quanto sia buono e necessario un tale marchio di qualità, ma se le principali agenzie di stampa ricevono il codice crittografato per approvare tutte le loro notizie false, ricordi non quello che ottieni da quella soluzione e in realtà rafforza solo il monopolio sulla produzione di notizie false.

Elenchi di link di origine: engadget.com

tag: , , , , , , , , , ,

Circa l'autore ()

Lascia un Commento

Continuando a utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito Web sono impostate su "Consenti ai cookie" di offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui a utilizzare questo sito Web senza modificare le impostazioni dei cookie o fai clic su "Accetta" di seguito, accetti queste impostazioni.

vicino