Come può la gente parlare di "consapevolezza" e allo stesso tempo aiutare a mantenere il sistema?

Archiviato in NOVITÀ ANALYZES by su 3 luglio 2019 Commenti

fonte: fortinet.com

Senti molte persone che parlano di coscienza. Alcuni cercano un guru; altri meditano o praticano lo yoga; altri vanno in chiesa o si impegnano in qualche forma di religione o spiritualità. Il grande mistero è quante persone sembrano stiano cercando di pulire la loro nave mentre ancora navigano sul fiume che conduce all'abisso?

Come puoi parlare della coscienza se contemporaneamente aiuti a mantenere il sistema? Quale sistema? Il sistema che si basa interamente sulla coscienza indebolente; il sistema che riassumiamo anche con il termine "società". Come puoi continuare a partecipare alla corsa al successo di quella società; parlare di coscienza e praticare ogni sorta di varianti della spiritualità, mentre la società mina la coscienza totale? Non è ora di mettere a terra la tua nave per superare davvero quello che sta succedendo?

Con questa introduzione potresti pensare:Niente è giusto! Sono un credente o sono spirituale e aiuto a migliorare il mondo attraverso quell'atteggiamento verso la vita". Ma ti alzi la mattina per andare a lavorare in un sistema basato sulla schiavitù e sulla dipendenza dai leader politici che potresti aver anche votato, sperando che il nuovo team di rapinatori faccia un po 'meglio poi il precedente. "Ma cosa vuoi che faccia Vrijland? Anarchia? Non smetterò di pagare le tasse da solo e non ho intenzione di lasciare il mio lavoro da solo. Poi perdo tutto o vengo punito con multe e ufficiali giudiziari e posso essere sfrattato da casa mia e non posso più sostenere la mia famiglia".

La prigione

Ho parlato con qualcuno che ha trascorso circa 5 anni in una prigione del Texas a seguito di una controversia commerciale con un noto produttore di stampanti per violazione di brevetto. Senza spiegarlo in dettaglio, la sua esperienza in questo sistema carcerario è interessante da descrivere brevemente qui.

L'uomo ha detto che in questa prigione c'era una specie di anarchia (con poche migliaia di prigionieri), in cui le guardie erano più o meno costrette a rispettare le regole non scritte tra i prigionieri stessi. Se volevano l'acqua calda, potevano farla rispettare depositando l'opera collettivamente. Indicò anche che non c'era quasi violenza, perché c'era una specie di codice di gruppo tra diverse tribù e anziani tribali (che si erano formati in prigione). Questa forma di convivenza, inclusi i suoi codici di condotta, persisteva nonostante l'andirivieni dei prigionieri.

Di fatto, descrisse una società anarchica che operava indipendentemente dalle regole del sistema carcerario; nonostante il fatto che tutto si svolgesse all'interno delle mura della prigione. Questa forma anarchica non era basata su leggi e regole, ma sul rispetto reciproco, sugli accordi e sul potere risolutivo delle diverse tribù. Se qualcuno nel gruppo si è comportato male, il gruppo ha risolto questo problema rivolgendosi alla persona. In realtà, ha confrontato il modo in cui questo ha funzionato con le antiche tribù indiane; le tribù indiane che erano gli abitanti originali dell'America e vivevano insieme pacificamente senza polizia, leggi, scuole e prigioni (fino all'arrivo di Colombo).

In realtà, una tale prigione è un micro modello della società totale, in cui sembra che viviamo sempre di più in una prigione senza barre visibili. Sfortunatamente, molti non lo riconoscono ancora, perché loro stessi fanno parte del "team di sicurezza". Altri lavorano nell'educazione, ad esempio, dove vengono addestrate le nuove generazioni di guardie. Per "guardie" intendo: la nuova generazione di dirigenti, istruttori, ufficiali giudiziari, ispettori delle imposte, agenti di polizia, soldati, contabili, avvocati e così via. Altri lavorano per il governo, per le società private affiliate, per fornire servizi o prodotti a governi o semi-governi. Molti lavorano in senso antiorario o orario in una posizione che contribuisce alla gestione della cupola della prigione che tendiamo a chiamare "società". E più persone lavorano nella torre centrale di quella cupola, più c'è un senso di solidarietà che stiamo facendo abbastanza bene. Dopo tutto, alle feste, alle feste e alle feste con i drink, sei circondato da persone che lavorano anche per il sistema.

Sfortunatamente, l'esempio della prigione texana sta diventando sempre meno rilevante, perché il rapporto tra prigionieri e guardie continua a differire in modo significativo. Migliaia di prigionieri su poche dozzine di guardie. Nella nostra società ci sono quasi altrettanti creatori, implementatori e controllori di regole e leggi e coloro che sono diventati amanti del sistema auto-creato e della loro posizione in esso (perché si guadagnano da vivere). Una rivolta anarchica che si traduce in una autosufficienza molto ben funzionante (come descritto dall'ex detenuto con cui ho parlato) sembra quindi quasi un'opzione esclusa. La nostra società è più simile a quello che è successo durante l'esperimento di Stanford (Zimbardo) (leggi qui).

consapevolezza

Eppure potresti anche dire che c'è speranza se tutte quelle persone che sono così impegnate nella religione, nella spiritualità, nello yoga, nei guru e così via, prendano la loro nave spirituale ben levigata dal fiume (che scorre verso l'abisso). O pensi che non ci saranno abissi? Pensi che l'unico modo in cui una società possa funzionare; è così che lo vediamo svolgersi? Ti rendi conto che ci stiamo muovendo sempre più verso uno stato di polizia, in cui ogni forma di libertà è sempre più ristretta e tutti devono ballare all'interno del sempre più stretto vicolo di leggi e regole statali?

Se le persone sono così preoccupate per la coscienza, allora c'è una sottocorrente da qualche parte che vorrebbe qualcosa di diverso. Tuttavia, molti cadono per la falsa speranza della religione e non si rendono conto che la stessa religione è precisamente una concezione del "sistema", intesa a creare dualità (polarità) nella società e nel frattempo contenere la falsa speranza di un salvatore come salsiccia . Quella salsiccia assicura che le persone mantengano la speranza di cambiare, senza attivare la propria coscienza. 'Attivare' potrebbe non essere la parola giusta in questo. 'Trading from' è forse una descrizione migliore. È giunto il momento di non pulire più la cabina e il ponte della nave (tramite spiritualità, bikram yoga, meditazione o preghiera), ma di prendere il timone e rimuovere la nave dal fiume dal sistema . Forse è stimolante se scopri che il fiume porta effettivamente all'abisso.

La maggior parte delle correnti spirituali ti dà solo salviette per la cabina o il ponte della tua nave, ma non incoraggiarti a prendere la nave dalle correnti e scendere a terra.

Che cos'è la coscienza comunque?

Potrebbe essere utile in quel contesto per prima cosa rendere la definizione di coscienza. Scienza e aziende come Google Alphabet spendono un sacco di risorse umane e denaro per mappare il cervello umano. Il CEO di Google, Ray Kurzweil, crede fermamente che la coscienza sia una conseguenza del numero di neuroni nel nostro cranio e che questo sia il motivo per cui gli umani si distinguono dai mammiferi. Ciò sarebbe dovuto al fatto che gli esseri umani hanno una neo-corteccia e quindi hanno sufficienti cellule cerebrali per formare coscienza. Per la scienza e le grandi aziende tecnologiche, la consapevolezza è quindi una conseguenza dell'attività cerebrale. La mia definizione di coscienza è il contrario: la coscienza è quella o quella sul joystick che guida il bio-avatar umano.

Per capirlo, devi prima capire che viviamo in una simulazione multigiocatore. Potrebbe sembrare "completamente distaccato da Dio'(pazzo) nelle orecchie, ma non preoccuparsi; è anche conveniente per i transumanisti e gli scienziati delle stesse grandi aziende tecnologiche dirvi che viviamo in una simulazione. A persone come Elon Musk piace farlo (e per una ragione). Tuttavia, non affermano che viviamo in una simulazione luciferiana molto specifica.

Se leggi la mia serie di articoli sulla simulazione, puoi scoprire che la fisica quantistica (se correttamente tradotta e compresa) fornisce una prova completa dell'idea che viviamo in una simulazione. Fornisco una spiegazione importante di questo questo articolo. In questo contesto è anche utile andare al menu di questo sito Web e scegliere la voce di menu 'la simulazione'.

"Vivere in" non è in realtà una buona descrizione. Non viviamo una simulazione: siamo osservatori e giocatori. Siamo, per così dire, quelli che siedono sul divano con il controller (o "joystick" per la vecchia generazione) e guardiamo lo schermo sul quale osserviamo il giocatore; il giocatore / avatar che partecipa al gioco sullo schermo. I nostri corpi compreso il cervello sono gli avatar di questo gioco multi-giocatore. Abbiamo avatar di intelligenza artificiale (artificiale) con un bio-cervello che pensa molto, ha emozioni e può prendere in considerazione le opzioni, ma il giocatore attuale è esterno. I nostri avatar, tuttavia, si sentono molto realistici e tangibili, proprio come il mondo che "si materializza" intorno a noi.

Non trovi affermazioni bizzarre? Non se capisci l'esperimento delle doppie fenditure del fisico Niels Bohr, in cui è provato che la materia esiste solo nell'osservazione; proprio come l'immagine sul tuo schermo TV Playstation esiste solo se si sposta il controller e guardare quella parte del mondo e il tempo nel gioco.

La definizione di coscienza, basata su questa intuizione, è quindi: la parte esterna che controlla il tuo corpo e cervello e fa le scelte che pensi che il tuo cervello prende. La consapevolezza sta arrivando per l'attività cerebrale e per ogni atto La coscienza è al di fuori di questa realtà virtuale. La consapevolezza è chi sei. Tu sei la coscienza; non sei il tuo cervello né il tuo corpo. Il tuo corpo è solo l'avatar in questa simulazione.

Cambia dalla coscienza

L'unico modo per cambiare può quindi avvenire al livello della coscienza. Ecco perché è così importante avere una buona idea su come definire la nostra realtà. Capirai davvero che viviamo in una simulazione multigiocatore luciferiana, poi vedrai che tutto è fatto dalla coscienza e che hai una scelta libera per mettere la tua nave a secco e che è anche possibile un cambiamento. Certo, è difficile perché è proprio per il fatto che sembra che un costruttore del gioco sia chiaramente identificabile (Lucifero) che una sceneggiatura chiara e di giocatori (avatar) nel gioco che devono aiutare a completare quella sceneggiatura. È quindi necessario che diversi giocatori smettano di giocare secondo quella sceneggiatura.

C'è probabilmente una ragione per cui suoniamo questa simulazione. Qual è questa ragione, ho cercato di descriverla questo articolo, in cui ho tentato di spiegare che questa simulazione è probabilmente un sistema di virus nel "campo quantico" o nella cellula staminale onnicomprensiva della nostra esistenza (la cellula staminale o il flusso di informazioni da cui tutto ha avuto origine). Si prega di leggere questo articolo brevemente.

Vorrei dare una citazione da quell'articolo qui:

Potresti anche dire che non dobbiamo preoccuparci dei problemi di questa simulazione, se non fosse per l'intenzione di un sistema di virus: superarlo e ripararlo. Il tuo corpo può anche sopravvivere a un attacco di virus. Quindi la tua forma di coscienza (anima o qualsiasi cosa tu voglia chiamarla) può sopravvivere a un attacco di virus. Tuttavia, pensiamo che dovremmo farlo a livello di avatar di Sims. che pensare tuttavia, è di per sé un livello di SIM. Fa parte di quella simulazione virale. La vittoria di un sistema di virus viene eseguita attaccando la cellula del virus. Non dall'interno, ma dall'esterno. L'entità della forma di Lucifero, il cui compito era quello di testare le altre forme di coscienza per la loro forza e che ha costruito questa simulazione virale, deve quindi essere affrontata a livello di entità. Così succede al livello della coscienza.

Adottare misure concrete

Va contro tutti i nostri sentimenti umani (avatar) di fare scelte che ci fanno cadere fuori dal sistema. Va contro ogni senso di sicurezza e sicurezza per mettere a terra la nave. Dopo tutto, pensiamo che se andiamo con il flusso, possiamo continuare a pagare l'affitto o il mutuo. Pensiamo che quando smettiamo di lavorare nel sistema non possiamo più sostenere la nostra famiglia e perdere tutto. Pensiamo di doverlo risolvere con il pensiero.

Solo quando restituiremo il controllo del nostro avatar e dei 'movimenti nel gioco' a coloro che stanno ai pulsanti, scopriremo che hanno una migliore visione del gioco. Chi pensi possa prendere decisioni migliori: l'avatar nel gioco Playstation o la persona che controlla l'avatar?

È tempo di iniziare ad ascoltare la coscienza e agire solo da quella coscienza. Ciò potrebbe significare che devi fare la scelta di cambiare rotta e portare la tua nave fuori dal fiume. Ciò significa che devi fermare il tuo cervello avatar e ascoltare la tua coscienza. Meditazione o tutti i tipi di altri metodi che riducono il silenzio dovresti farti prendere la tua nave dalla corrente (che porta verso l'abisso). Se questo non è il caso, allora hai perso l'essenza di tutto e sei solo impegnato a lucidare la tua timoneria e il ponte della nave. La tua nave pulita, lucidata dalla meditazione o dallo yoga (ecc.), Continuerà quindi a navigare verso l'abisso.

tag: , , , , , , , , , , , , , , ,

Circa l'autore ()

Commenti (2)

URL di riferimento | Commenti RSS Feed

  1. ZalmInBlik ha scritto:

    Com'è possibile, è semplice rispondere all'ipocrisia, non avere una spina dorsale morale e scegliere il modo più semplice. Cose che hanno reso grande madurodam rimanendo piccolo e se le cose sembrano sbagliate a prima vista, c'è ancora un gigante bianco con cui mascherare le cose. Perché i giardini, le siepi e le dighe sono ben mantenute ..

    Per non intaccare il principe ..

  2. Zonnetje ha scritto:

    Le persone sanno consapevolmente / inconsciamente di vivere in una società disturbata dove è promossa contro cause naturali. Lo sostituiscono il più possibile attraverso il condizionamento da parte del governo e perché è sicuro continuare a partecipare alla mandria. Puoi certamente considerarlo come un'ipocrisia. A volte il condizionamento e il comportamento come mandria non sono sufficienti. Quindi il disagio / il malcontento sfonda. Fortunatamente, ci sono i guru, la meditazione, ecc., Che in realtà non cambiano la situazione in cui ci troviamo. I guru non sono critici nei confronti del sistema, sono simpatici e vaghi, quindi tutti possono dare la loro interpretazione al brontolio del guru. La meditazione è un altro modo per spostare lo status quo e fuggire da esso nel proprio interesse. Funziona tutto bene per i ragazzi della sceneggiatura. Non diventano mai l'oggetto e l'oggetto dell'indagine responsabile dello status quo naturale. Sono così felici che ci sono guru, meditazioni, ecc. Per distrarre il gregge da loro. Ed è anche un bene per il branco perché la testa non se ne sbarazza. Dopotutto, continuano a camminare tranquillamente con la mandria. Non è una coincidenza che la stragrande maggioranza dei "guru", fornitori di meditazione, ecc. Abbiano ragazzi dal contesto di sceneggiatura.

Lascia un Commento

Continuando a utilizzare il sito, accetti l'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito Web sono impostate su "Consenti ai cookie" di offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui a utilizzare questo sito Web senza modificare le impostazioni dei cookie o fai clic su "Accetta" di seguito, accetti queste impostazioni.

vicino